L’equilibrio distillato di Villa Falck – uno scorcio di vita borghese tra Classicismo e Novecento

C’era un tempo in cui Villa Falck era abitata. Abitata davvero. Oggi, se ci passate davanti, la vedrete chiusa, silenziosa. Se vi capitasse una di quelle rare occasioni in cui il misterioso proprietario attuale decide di aprirne la porta al pubblico, potreste ammirarne le architetture interne. Ma poco altro. Niente mobilio, né indizi che faccianoContinua a leggere “L’equilibrio distillato di Villa Falck – uno scorcio di vita borghese tra Classicismo e Novecento”

Leccino il Cane Bassetto del Frantoio

E le sue Macine con panna fresca Piacere di conoscervi… sono Leccino, il Cane Basset Hound del Frantoio di Monte del Lago. O, per dirla all’italiana, il Cane Bassetto (non bassotto, mi raccomando!). Insomma, sono quella razza di quadrupede da compagnia che è ben nota per essere abilissima nella caccia, e con un qualche piegaContinua a leggere “Leccino il Cane Bassetto del Frantoio”

Il Capriolo Fruttolo

… Pare che sia giunto anche il mio turno di presentazione. Un secondo solo, che finisco di mangiare l’ultimo spicchio di pesca… Eccomi. Intanto, piacere di conoscervi! Io sono il Capriolo Fruttolo.  Gli altri amici mi hanno lasciato l’onore di finire il giro; mi devo dunque impegnare! Sarà bene che cerchi di chiudere in bellezzaContinua a leggere “Il Capriolo Fruttolo”

A caccia (e ai fornelli) con gli asparagi di bosco

Finalmente, Toppolo bussò alla porta. Era giunta l’ora tanto attesa di andare alla ricerca degli asparagi di bosco. La Risolartista si era vista promettere quella passeggiata almeno un paio di settimane prima; poi, però, i troppi impegni del leprotto avevano rinviato più volte l’appuntamento.  … quali potevano essere questi “impegni” tanto importanti? Ve lo stareteContinua a leggere “A caccia (e ai fornelli) con gli asparagi di bosco”

Incontri nel Grande Prato del Toppo

Non era quella la prima volta in cui la Risolartista si aggirava per i sentieri del Toppo: il posto le era abbastanza familiare. Tuttavia, non aveva mai fatto troppa attenzione a quel grande prato che costeggiava la salita principale. Colpa della fretta? Forse. Oppure, semplicemente, aveva sempre preferito rivolgere lo sguardo in direzione opposta, osservandoContinua a leggere “Incontri nel Grande Prato del Toppo”