Collaborazioni

Qualche volta, il risolatte si diffonde anche nei piccoli dettagli della realtà (per ora) milanese. Un menu illustrato un giorno, un’etichetta variopinta un altro. Quella nota speciale e pittoresca, espressa con colori e pennelli digitali, sa far risaltare anche la quotidianità più semplice. In fondo, che cosa c’è di meglio del potersi gustare la vita, con gli occhi e il palato allo stesso tempo?

Una favola a colori e sapori per l’antica Trattoria Masuelli

Era il 1921, quando, nel cuore tranquillo di una strada meneghina, ha inizio la nostra storia storia. Riso, zafferano, ossobuco… protagonisti che parlano milanese stretto, con cadenza occasionalmente piemontese. Da allora, fino a oggi, le pagine si sono arricchite di nuovi sapori, senza mai dimenticare il passato.

La tradizione si può ancora assaporare racchiusa in un semplice raviolo del Plin, delicatamente chiuso a mano. Come si faceva allora, così si continuerà a fare.

Basta varcare la soglia, per diventare parte di quel racconto dal profumo vintage e retrò che si percepisce in ogni angolo. Basta sedersi a un tavolo, per gustare un boccone della Vecchia Milano, impreziosita da un nuovo tocco raffinato, che crea quel ponte necessario tra ieri e domani.

Chissà che quel ranocchio curioso che sporge qua e là non si riveli un principe a fine cena…

Il ristorante:

Trattoria Masuelli San Marco – Milano, Viale Umbria 80

Il Menu di Biancolatte

L’essenziale, qui, lo si trova nel latte. Nel candore che avvolge ogni angolo, accompagnato da dolci coccole sotto forma di boccioli freschi, o morbidi orsacchiotti che compaiono qua e là. Senza dimenticare quella lunghissima lista di invitanti delizie salate e zuccherine, che colorano ogni pasto della giornata, da mattino a sera.

Latte, dunque, ma non solo. Latte e cioccolato, latte e biscotti, latte e frutta fresca, o con un pizzico di cannella. Ma soprattutto: riso e latte. Qui troverete davvero il risolatte.

Il ristorante:

Biancolatte – Milano, via Turati 30

http://www.biancolatte.it/it/

aYò fragola: uno yogurt al sapore di pascolo e di bosco

A di Artigianale, Agricolo e ARTISTICO. Soprattutto l’ultima, qui, ci interessa. Artistico per quell’allegra mucchina macchiata, che adora le fragole, quanto le erbette del prato lodigiano, che bruca quotidianamente. Tutto il gusto del latte fresco e puro, semplicemente unito a una composta scarlatta al sapore di bosco. Il risultato è tutto in un barattolo dal contenuto rosato, che racchiude l’essenzialità della campagna, e i dolci ricordi estivi di latte e fragola.

Prodotto da:

Cascina Bordonazza – Ossago Lodigiano

https://bordonazza.business.site